Incontri ravvicinati

Incontro Ravvicinato On Air - Damien Chazelle

90 min.
Incontro Ravvicinato On Air - Damien Chazelle

Attenzione: “la prenotazione è attiva SOLO a partire dalle 48 ore precedenti l’evento stesso”

Per prenotare cliccare sul pulsante "Prenota"

Proiezioni
Auditorium Sala Petrassi
20/10/2020 17:00
Acquista
12Pub Acc

Film Sinossi
C’è tanta magia nel cinema di Damien Chazelle. E poi musica, tecnica, colori, sogni e speranze, freschezza e nostalgia. Regista, sceneggiatore e produttore cinematografico statunitense, nonché il più giovane cineasta a cui sia stato assegnato l’Oscar per la miglior regia, vinto a soli trentadue anni per La La Land, sarà protagonista di un Incontro online con il pubblico della Festa durante il quale ripercorrerà la sua breve ma già ricchissima carriera. Cresciuto a Princeton, nel New Jersey, Chazelle già da bambino vede nel cinema la sua passione principale. È la musica, però, a fargli prendere inizialmente un’altra direzione: durante gli anni del liceo, infatti, cerca di affermarsi come batterista jazz sotto lo sguardo severo di un insegnante da cui successivamente trarrà ispirazione per il personaggio di Terence Fletcher in Whiplash. Inizia a suonare nella band della scuola ma sente di non

avere il talento per diventare un grande batterista, quindi accantona la musica per tornare alla sua prima passione. Si iscrive a Harvard, studia cinema presso il Dipartimento di Studi Visivi e Ambientali e inizia a girare i primi cortometraggi e a scrivere e dirigere il suo primo lungometraggio, Guy and Madeline on a Park Bench. Nel 2013 realizza il cortometraggio Whiplash, primo tassello di quello che diventerà, l’anno successivo, il suo secondo film, un’opera dinamica e magnetica che ottiene un successo planetario, vincendo tre Oscar®. Ancora giovanissimo, Chazelle con Whiplash convince il mondo intero realizzando un’opera in cui la musica è protagonista, caratterizzata da una regia consapevole e perfettamente centrata sull’esasperazione del rapporto tra allievo e maestro. Il 2017 è il suo anno d’oro. Con La La Land, vero e proprio tributo alla magia del cinema, fa incetta di candidature agli Oscar®. Ne riceve quattordici, eguagliando il primato di Eva contro Eva e Titanic, e ne vince sei, tra cui quello per la miglior regia e per la migliore attrice protagonista, Emma Stone. L’anno successivo, il regista apre la Mostra del Cinema di Venezia con First Man – Il primo uomo, la storia di Neil Armstrong negli anni precedenti la missione dell'Apollo 11 vista attraverso uno sguardo del tutto inedito e personale, e anche questa volta fa centro. La pellicola riceve infatti numerosi premi, tra cui l’Oscar® per i migliori effetti speciali.